Skip to main content
po

Po, In bici lungo l’argine destro del Po

Po, un viaggio in bici lungo tutta la riva destra del po.

“Pedalando un PO, un viaggio in bici lungo tutta la riva destra del po ” da Bastida Pancarana fino al Faro di Gorino dove sfocia il PO sull’Adriatico.

Forse non molto bello a livello panoramico ma senza dubbio una bella pedalata alla portata di (tutti).

E’ ancora inverno, siamo seduti in una pizzeria a Casteggio io ed altri due miei colleghi,il Nova, Enry ed io, lo scopo della piccola riunione è che per una settimana di ferie che abbiamo insieme vogliamo fare qualcosa di attivo, di vivo, sudando e faticando ma è proprio quello che ci piace fare.

Così raccontando un po’ del mio precedente viaggio a Roma in mountain bike sulla Via Francigena al Ghery viene un ottima idea alla nostra portata “perché non percorriamo il PO lungo gli argini proseguendo fin dove sfocia nell’Adriatico?” all’idea mi si accende subito l’interesse “è quello che bisogna e voglio fare!“.

Allora penso e dico ” partiamo qui dall’argine  più vicino a noi che è a Bastida Pancarana ed arriviamo a Venezia in Piazza San Marco ” solo dopo un po’ di ricerche web capisco che è impossibile, o meglio MOLTO SCONSIGLIATO in quanto e divieto ASSOLUTO circolare in bici in Piazza San Marco, chi ha provato a farlo si è dovuto scontare con il disapprovo della vigilanza locale! forse non spingendola ma già di per sé arrivare fin li e doverla spingere la cosa già non mi intriga più.

Comunque spulcio un po’ di siti web alla ricerca di qualche consiglio sul percorso, e scopro che la cosa e’ fattibile ed (abbastanza comoda) e (segnalata), seguendo più che altro l’argine destro del PO, arrivando fino a Goro o meglio a Il Faro di Gorino che e’ un vecchio faro di segnalazione proprio dove sfocia il PO sull’Adriatico.

Raccolgo tutte le info che trovo e per il resto mi affido al Fiume so che SENZA DUBBIO basta seguirlo per arrivare la dove mi interessa!!!

23/05/2010 ORE 05:20 Partenza da Montalto Pavese ritrovo a Casteggio con gli altri due fenomeni, Nova ed Enry e poi via per infilarci l’ungo l’argine destro del PO a Bastida Pancarana e “ci fermeremo solo quando il MARE ci impedirà di proseguire

Tappa partenza da casa 05:20 da Montalto Pavese.

Ritrovo a Casteggio alle 06:00, inserimento sull’argine di PO a Bastida Pancarana 06:30, azzeramento conta chilometri partenza ufficiale.
Arrivo a Cremona dopo una percorrenza di 140 Km in 7 ore pernottiamo al “Albergo del Sole” Cremona, Via Novati, 56.

2° Tappa Partenza da Cremona alle 05:30.

Per problemi tecnici il Nova ci abbandona, lo accompagniamo fino  alla stazione ferroviaria di Cremona, e poi via per una giornata di intensa pedalata che ci porta dopo 134 Km in 7 ore 15 minuti fino a Borgoforte.
Pernottiamo al “Ancora Bar Birreria Albergo” Borgoforte, Via al Forte, 2.

3° Tappa Partenza da Borgoforte alle 05:20.

Fa molto fresco  questa mattina e le pedalate oggi sono immerse in strade poco trafficate, si sente un armonia totale e la fatica in realtà è relax.
Dopo 130 Km in 7 ore e 12 minuti raggiungiamo Francolino.
Pernottiamo in un bellissimo agriturismo “Agriturismo B&B La Strozza”, Francolino, via Strozza, 10.

4° Tappa Partiamo da Francolino alle 05:20.

Ormai ci siamo, se non succede qualcosa lungo il tragitto entro poche ore/km siamo al MARE.
Alle 12:30 dopo 103.45 Km , in 5 ore di pedalata per un TOTALE di 513KM e 26 ORE di  pedalata arriviamo alla fine del PO al suo sfociare lungo il delta nel MARE ADRIATICO al Faro di Gorino (FE).

* ATTENZIONE LEGGERE SE INTERESSATI A PERCORRERE LO STESSO PERCORSO *

Per chi fosse interessato a fare lo stesso percorso non e’ complicato e fattibile da (tutti) entrambi i sessi, con un minimo di preparazione fisica, la durata delle tappe le potete impostarla in base alla vostra preparazione fisica e tempo disponibile.

Da Cremona in avanti e’ segnalata molto bene e raramente ci si perde, anche perche è sufficiente seguire l’argine del PO di destra seguendo la cartellonistica ” Destra Po” le strade sono spesso asfaltate e su gli argini i veicoli a motore spesso non possono circolare tramite norme restrittive che ne rendono la percorribilità dedicata solo alle biciclette ed hai residenti, solo alcuni pezzi vi troverete a percorre strade ad alto traffico.

CONSIGLIO VIVAMENTE una volta che sarete a Gorino di abbandonare i cartelli “Percorso destra Po” perché vi porteranno nel nulla in mezzo a cespugli impossibili da praticare e pericolosi, purtroppo a noi nessuno lo aveva detto ed abbiamo seguito i cartelli fino all’ultimo con insistenza proprio perché i cartelli dicevano di seguire quella strada e ci siamo trovati in grosse difficoltà a pochi metri dall’arrivo rendendoci conto che quel percorso era stato abbandonato.

Seguite una volta arrivati a Gorino i cartelli Faro di Gorino (FE), e vi ritroverete a poche centinaia di metri dal faro e allo sfociare del Grande fiume PO nell’Adriatico.

 




Seguimi e condividimi anche su Youtube,  Facebook,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.