Skip to main content
Come verniciare l'auto da solo, carrozziere fai da te

Come verniciare l’auto da solo, carrozziere fai da te

Come verniciare l’auto da solo carrozziere fai da te

Se hai letto il precedente articolo “Come riparare la carrozzeria con stucco e vetroresina”.

Se non lo hai fatto ti invito a farlo.

Hai visto i passaggi che ho fatto per ripristinare il danno che ho fatto al mio camper?

Ora dopo il restauro dei pezzi danneggiati passiamo a come ho fatto io a verniciare l’auto da solo, o meglio nel mio caso a verniciare il camper.

Ma poco cambia, il processo è lo stesso.

I passaggi per verniciare l’auto da solo sono questi.

Vernice pastello o metallizzata?

Prima cosa, la tua auto ha la vernice metallizzata?

Se la risposta è NO allora il lavoro è più semplice.

Una vernice NON metallizzata può essere riverniciata con successo anche andando a verniciare solo la zona interessata.

Il salto tra la vernice “vecchia” e quella nuova sarà meno visibile.

Se invece l’auto ha una vernice metallizzata allora la verniciatura dovrà essere fatta su tutta la parte interessata, su tutto il pezzo.

Per intenderci, esempio:

Avete graffiato l’angolo dello spoiler dell’auto NON metallizzato?

Allora sarà sufficiente lisciare, ed eventualmente stuccare l’angolo, e poi verniciare quella zona di sopiler.

Lo stacco tra le due vernici non si noterà.

Se invece il vostro spoiler è metallizzato allora dovrete verniciare l’intero spolier, per evitare che si veda la differenza tra la vecchia vernice e la nuova.

Preparazione carrozzeria.

Prima prepara il pezzo stuccandolo e lisciandolo il più possible.

Ora prima della verniciatura consiglio di trattare la parte riparata e stuccata con un fondo Primer tipo questo:

Questo primer si andrà ad aggrappare in modo energico alla base, proteggendolo agli agenti atmosferici

Ed alle vibrazioni che ne potrebbero far staccare la vernice.

Lasciate asciugare il prime per il tempo necessario, come indicato sulla confezione.

Codice vernice, colori RAL, dove li trovo?

Il codice della vernice generalmente è scritto in una targhetta posta nel motore o nel baule.

A volte la trovate anche nel manuale di “uso e manutenzione”, ma se avete dei dubbi, o non la trovate chiedete al vostro concessionario.

Vi saprà sicuramente aiutare evitandovi errori.

Vernice in bomboletta spray o vernice per pistola a spruzzo?

Prime, vernici, indurente

Se dovete verniciare una piccola porzione di carrozzeria potete farvi preparare la vernice in una comoda bomboletta spray.

Con le vernici a bomboletta, l’indurente e la vernice saranno già pronte e dovrete solo dare un importante agitata alla bomboletta per diversi minuti.

La sfera all’interno della bomboletta da voi agitata mischierà la vernice con l’indurente.

Se invece dovrete verniciare una parte grande come una portiera o un cofano allora è meglio usare una pistola a spruzzo come questa.

Quasi tutti modelli sono ad aria compressa, e va usato un compressore da almeno 25lt per dargli la pressione necassaria.

La vernice per pistola a spruzzo a differenza di quella preparata in bomboletta, la devi preparare tu al momento.

Ed in quantità che ritenete necessaria per verniciare in quel momento e quel pezzo.

Se ne prepari troppa e non la usi da li a pochi minuti, ore, dovrai buttarla.

Questa vernice si chiama “vernice bi-componente“, e cioè,vernice + indurente.

Va mischiata la vernice con l’indurente, in misura che ti consiglierà chi ti ha preparato la vernice.

X ml di vernice, X ml di indurente

Come verniciare.

vernice a spruzzo o bomboletta

Iniziate prima su di un pezzo di prova, come un cartone o una lamiera, per vedere se la quantità di miscela aria/vernice è esatta.

La vernice deve essere polverosa, deve attaccare bene e non deve essere troppo “grassa” e sgocciolare.

Verniciate ad una distanza di qualche centimetro, e non soffermatevi troppo su un punto, altrimenti rischiate di far “colare” la vernice.

Spruzzate da destra a sinistra, per pochi secondi, poi attendete un minuto.

Controllate il risultato, e se necessario ripetete il passaggio.

Se necessario piuttosto attendete che la prima mano asciughi, e passate una seconda mano.

Alcune vernici necessitano poi del lucido, ma sicuramente chi vi ha venduto la vernice vi avrà informato su questo.

Il processo di verniciatura va fatto in una giornata bella, leggermente ventilata, ma non eccessivamente ventilata, altrimenti rischiate che si depositi della polvere a vernice ancora fresca.

Lasciate riposare la vernice per almeno qualche giorno senza bagnare il pezzo verniciato.

Avete finito, ora tocca a voi mettere in pratica quello che avete appreso di base in questo articolo ” Come verniciare l’auto da solo carrozziere fai da te”

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato d’aiuto.

Ti ringrazio per averlo letto tutto e ti invito a guardare il video su come ho riparato e verniciato i pezzi di carrozzeria del mio camper.

Ciao alla prossima 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *