Skip to main content
Condizionatore camper fai da te

Condizionatore camper fai da te alimentato da inverter 12Volt

Condizionatore camper fai da te alimentato da inverter 12Volt

Come installare un condizionatore camper fai da te alimentato da inverter 12Volt, per i camper senza aria condizionata.

Il mio camper del 2006 non ha il climatizzatore, e sostare dentro al camper sotto ad un sole battente senza ombra in estate può essere difficile.

Sapevo anche prima di comprarlo che quel accessorio era importante, ma per non spendere troppo ho comunque preferito acquistare questo camper, ad un buon prezzo, anche senza condizionatore.

Mi sono detto “poi ci penso io a mettere un condizionatore camper fai da te” senza spendere un capitale, un buon compromesso, e così ho fatto.

Ci sono condizionatori o raffrescatori per camper montati in aftermarket, tipo quelli a tetto, che sono i migliori.

tipo questo:

Ma a me piace molto provare sperimentare, e soprattutto risparmiare, e così ho seguito la mia idea per installare un condizionatore camper fai da te.

Il condizionatore in questione è un Argo Clima da 8000Btu, che sono sufficienti a raffreddare una stanza di da 20mq.

Per un camper di scarsi 10mq può andare bene.

Il problema era come alimentare il “condizionatore camper fai da te”, visto che non può funzionare a 12Volt.

Ed è anche questo mi ha fatto scegliere questo condizionatore, e cioè che ha una corrente di spunto bassa, di 800Watt, che non sono molti.

E forse il mio Inverter da 3Kw Max, che seppur a onda sinusoidale modificata, e alimentato da una batteria AGM da 100Ah poteva forse reggere.

Male che andava avevo previsto di venderlo e prenderne uno a onda pura, ma invece con grande soddisfazione da un pre-test, come puoi vedere nel video, l’inveter reggeva l’assorbimento!

Naturalmente a motore acceso, ma chissenefrega, tanto a me interessa proprio quello di usarlo in movimento.

Poi a destinazione con un assorbimento così basso non dovrei trovare problemi ad alimentarlo in aree di sosta attrezzate o campeggi.

Certo riuscire ad alimentarlo anche in sosta libera sarebbe il massimo, è possibile, ma quanto mi costa?

Serve o un generatore a combustibile, o almeno una batteria supplementare più altri due pannelli fotovoltaici.

Per ora, visto dove, e quanto lo usiamo, è una spesa esagerata, in futuro chissà….

Come vedi nel video infondo all’articolo ho fatto un giro di un’oretta per testare il condizionatore camper fai da te, con un’installazione di fortuna, ma il risultato è stato quello che volevo.

La batteria e l’alternatore hanno retto l’assorbimento senza alcun problema, l’abitacolo del camper è stato deumidificato e climatizzato.

Ti invito a guardare il video a fine pagina, ed a commentare con la tua opinione.

E se il video e l’articolo ti è stato utile a condividerli.

Ciao ed alla prossima 😉


Seguimi e condividimi anche su Youtube,  Facebook,leggi il precedente articolo: Oblò ventilato camper Turbovent smontarlo e pulirlo


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *